SALERNITANA-LECCE: VERSO UN ALTRO BIG MATCH

di Giulio Monacizzo
LECCE-SALERNITANA

SALERNITANA-LECCE: VERSO UN ALTRO BIG MATCH

Dopo i due pareggi interni (entrambi per 2-2) contro le quotate Venezia e Frosinone, ci si appresta ad affrontare un’altra sfida dall’alto coefficiente di difficoltà contro la sorprendente Salernitana del Presidente Lotito.

Sorprendente si’, perché attualmente la squadra campana si trova prima e nonostante l’ultima sconfitta a Brescia e potrebbe essere, quindi, una seria candidata alla lotta tra i primi posti. Eppure, ancora oggi una buona fetta della tifoseria granata, non gradisce totalmente la loro società, ritenuta satellite della Lazio, fatto, questo, che potrebbe precludere un eventuale salto nella massima serie.

Il loro coach, Fabrizio Castori, in previsione di questo big match, potrebbe puntare sullo schieramento 4-4-2. Molte sono le scelte obbligate, tra tutte, quella di dover  fare a meno del capitano Francesco Di Tacchio per somma di ammonizioni. Il coach granata punta a convocare dopo diverso tempo, Andrea Schiavone (reduce ad un problema all’adduttore) e il difensore Veselli.

In casa giallorossa, vi è rammarico per l’ultimo pareggio col Frosinone, che con un po’ di attenzione (anche da parte del guardalinee) e un po’ di fortuna poteva essere una vittoria fondamentale, quella della svolta.

Ma non c’è tempo per pensare troppo o di guardare indietro, il calendario non lascia respiro!

Anzi, bene sarebbe trasformare quel “rammarico” in energia positiva, e tirar fuori gli artigli!

Qualche piccola defezione anche in casa Lecce. In particolare, da valutare le condizioni di Lucioni dopo lo spavento di sabato pomeriggio. Fortunatamente, nulla di grave ma “solo” una lieve lesione al ginocchio destro. Tuttavia, nonostante la convocazione, risulta prematuro che Mister Corini lo schieri già in campo martedi sera.

Ci vorrà il miglior Lecce per portare a casa un risultato positivo, occorre ritrovare la stessa intensità di gioco avuta in partite precedenti, facendo attenzione anche alla fase difensiva. Vedremo alla fine quali saranno le scelte tattiche, certamente lo spettacolo è assicurato.

Interessante sarebbe vedere affrontarsi i due attaccanti Coda – Tutino, tra i marcatori più prolifici rispettivamente con 8 e 5 reti.

Mancherà come triste consuetudine il pubblico sugli spalti, e il fattore campo che, ormai, conta relativamente.

Che nostalgia, chi si dimentica quella gioia, di mettersi capello e sciarpa giallorossa, lungo il tragitto verso lo stadio e magari vedere anche le strade addobbate dalla magica atmosfera Natalizia!

Quella gioia rimane ugualmente dentro di noi e, anche se non è possibile assistere fisicamente alle partite, ad ogni modo, il cammino di questa stagione, è un qualcosa che unisce tutti noi anche se distanti! E in questo senso, la società, fa il massimo per i suoi tifosi, nonostante le mille difficoltà attuali!

Tanti sono gli incroci tra le due compagini, sarebbe bello in particolar modo, replicare gli ultimissimi due incroci tra Campionato e Coppa Italia dell’anno 2019, periodo della cavalcata verso la Serie A.
…Adesso è ora di concentrarsi sul presente, partita dopo partita per continuare a scrivere ancora una volta la storia.

Gli ingredienti ci sono tutti!

Leave a Reply